Versione Italiana 0 IT
Cerca il tuo immobile
     

Type

Price

da    a 

City

District

Rooms (min.)

Sqm. min

Property ref.

Post

COMPRARE CASA A DISTANZA IN TEMPO DI COVID: LA NOSTRA ESPERIENZA E I NOSTRI CONSIGLI

Il covid ha ormai cambiato il nostro modo di vivere, le nostre abitudini ed anche il settore immobiliare ha subito un profondo cambiamento, noi di Gente di Mare vi raccontiamo la nostra esperienza

Acquistare a distanza: compratore e agente, un rapporto di fiducia

Il covid ha ormai cambiato il nostro modo di vivere, le nostre abitudini ed anche il settore immobiliare ha subito un profondo cambiamento. In molti hanno, infatti, iniziato a chiedersi e a soprattutto a domandarci direttamente “Si può acquistare casa in Italia dall’estero e senza mai averla vista dal vivo?” “E come si svolgono la trattativa, la firma dell’atto e l’eventuale accensione di un mutuo a distanza?”

Se i nuovi strumenti digitali, come ad esempio l’utilizzo di virtual tour, aiutano a rendere gli annunci sempre più efficienti e semplificano la ricerca della casa dei propri sogni, c’è un aspetto fondamentale che fa la differenza, ovvero:

IL RAPPORTO DI FIDUCIA TRA ACQUIRENTE E AGENTE IMMOBILIARE

Un rapporto di stima e rispetto grazie al quale si colma ogni tipo di distanza. Soprattutto in un periodo come questo, in cui gli spostamenti sono difficili o, talvolta, impossibili.

 

Ma fermiamoci un attimo e cerchiamo di rispondere ad un fondamentale quesito:

COME VANNO LE VENDITE PER GLI AGENTI AL TEMPO DEL COVID?

Noi dell’agenzia immobiliare Gente di Mare abbiamo raccolto alcuni pensieri e riflessioni e abbiamo deciso di condividerli direttamente con voi.

Definiremmo la situazione attuale a dir poco sorprendente, perché? Il motivo è semplice, abbiamo di gran lunga incrementato gli affari con il mercato estero. Questo è un buon momento per chi ha da investire cifre interessanti. Sin dalla riapertura a maggio abbiamo concluso numerose trattative ed al momento, ve ne sono un paio in corso. Si tratta perlopiù di acquirenti inglesi, francesi, americani, canadesi, svizzeri e provenienti dagli Emirati Arabi.  

 

Durante questi mesi abbiamo concluso diverse trattative attraverso una

VENDITA PER PROCURA

Le difficoltà negli spostamenti hanno allungato o complicato le stipule degli atti. Se dall’Europa, infatti, è più facile spostarsi, non si può dire lo stesso dei paesi extraeuropei. Ma è proprio qui che entra in gioco la vendita per procura. La voglia di comprare in Italia è tanta per gli stranieri.

Vi facciamo un esempio concreto: una famiglia di New York con due figli entrambi in Italia, si era innamorata di un bellissimo trullo con piscina nella città di Ostuni. Dopo svariate videochiamate e virtual tour, i figli con residenza italiana sono riusciti ad effettuare un sopralluogo e hanno fatto l’offerta nel giro di due giorni.  

Come già accennato all’inizio di questo articolo, il settore immobiliare ha subito un profondo cambiamento.

Da marzo ad oggi nessuno avrebbe mai potuto ipotizzare che uno straniero potesse acquistare una casa senza vederla di persona. Abbiamo portato a termine molte più trattative rispetto a quanto avessimo mai potuto immaginare. Fondamentali oggi sono il virtual tour, descrizioni accurate, foto e video. Il lavoro è impegnativo, è inutile negarlo, soprattutto perché si ha a che fare con possibili acquirenti con un fuso orario diverso dal nostro.

 

Un aspetto estremamente importante della compravendita di immobili durante la pandemia, è sicuramente

LA COLLABORAZIONE CON AGENZIE ESTERE

Un nostro cliente aveva venduto la sua casa tramite un’agenzia del suo paese, in Francia e si era poi rivolto a loro per l’acquisto di una masseria nel territorio Pugliese. L’agenzia francese ha fatto per lui una ricerca attraverso diversi portali e ha subito notato le proposte del nostro sito web. Tramite la nostra agenzie e quella estera, abbiamo mostrato la masseria d’interesse in virtual tour ed il cliente è stato in grado di poter formulare un’offerta.

Sono cambiate anche le esigenze da parte degli acquirenti, oggigiorno si ricercano soprattutto case con ampi spazi aperti e con ambienti comodi dove lavorare in smartworking.

In tempo di Covid gli stranieri cercano più che mai case in campagna con molto spazio all’aperto e con una piscina. La regione Puglia, viste le sue caratteristiche e potenzialità in questo senso, è molto ricercata ultimamente. Trulli e ville con piscina sono e sono state le strutture più richieste; si ricercano anche ville con spazi interni dove poter creare un proprio ufficio e lavorare in smartworking nella quiete della campagna.

 

Lascia un commento

Verify Code